domenica 8 agosto 2010

Andamento lento.

Post lungo,noioso ,cazzeggiante,flettente e riflettente,con molte foto riciclate e pensieri vaganti come mine .

Il titolo ed alcune riflessioni mi sono state ispirate dal post di fata saggia sulla lentezza ed i piccoli piaceri della vita .
Cominciamo quindi da cose amene,mi sto godendo anch'io il mio tempo lento;non che di solito vado a mille poichè godermi ogni attimo dell'esistenza è un mio personale piacere ,non invidio certamente tutti coloro che sono all'affannosa caccia di qualcosa(non sanno manco loro cosa cercano),mi fanno tremendamente pena quelle persone sempre in corsa che ti strombazzano al semaforo ti fanno gestacci e ti passano davanti nelle code negli uffici,li lascio fare poverini stanno semplicemente correndo in fretta verso la fine e poi rimpiangeranno di non aver goduto di ogni attimo,sia anche una noiosa coda in posta .
La foto d'apertura è di ieri sera ,bellisimo tramonto vero?
l'ho presa in un ameno luogo la ove il fiume diventa lago ,una festicciola messa su così con due telefonate e tre sms,solo per il piacere di stare tra amici ,ha socializzato anche Tont infatti tra gli ospiti c'era  Jago blasonatissimo biondione più o meno coetaneo del Bufalo,ma meno schizzinoso,dopo l'iniziale diffidenza i due si sono associati a delinquere,c'era infatti in programma di cucinare pesce di lago e misteriosamente sono spariti i bignè di persico.
I due principali indiziati.

Stamani altro tempo lento,invito a colazione in campagna ,temendo che potessi perdere la retta via all'andata ho avuto un navigatore d'eccezione
che volendo stare davanti ha dovuto beccarsi la cintura di sicurezza per cagnolini ligi al codice della strada ,comunque era veramente molto presto e non c'erano pattuglie in giro .
La colazione si è tramutata in aperitivo visto che le chiacchere scorrevano libere e senza fretta,unica nota negativa il già  sospetto di aver ladrato ier sera stamane  ha reitarato ,solo che a sua portata a trovato il cucchiaino-ino-ino di una salsina e per poco non lo ingoiava,mi sono aumentati i capelli bianchi e le rughe in un sol colpo.

Luglio è stato un mese denso di compleanni ,gli ultimo sono stati quelli di mia cugina e dei suoi due bimbi,quindi una carrelata di regali ,nel vero senso della parola ,per Ale che compiva quattro anni
pennarelli,matite( la zia Maddi non ha pensato a fargli un astuccio e lui lo ha fatto prontamente notare,quindi sto correndo ai ripari)quaderni e album da colorare e una pist per macchinine ,avevo visto l'idea originale in un blog ma ora come ora non ricordo più da chi,per cui se la riconoscete e mi fate un appunto vi ringrazio da subito)
Aperta
Chiusa .
Il regalo è stato graditissimo così potrà portarsi a spasso tutte le sue micro-machines preferite e mettere il cuore in pace al suo papà che non gradisce molto il fatto che Ale si diverta a sfogliare le mie riviste e sceglie colori "da femmina"per farsi fare gli aerei di carta ,io personalmente non ci vedo nulla di male e sacrifico volentieri qualche pagina ,il corrierino dei piccoli non lo pubblicano più quindi non resta che usare Vogue.

Per Aly la sorellina che compie invece il suo primo anno di vita ,un'angioletto(manca foto) ,due borsette per l'asilo ed un completino frou frou(anche di questo mana foto avendo terminiti all'ultimo secondo)
la borsina si ripega su stessa e sta poi comodamente in borsa o altrove quando non serve.
Per la mamma che di anni ne ha compiuti molti di più sempre due borsine da piegare in differenti misure in cotone con disegno pied-de-poule.
Ultime tediose foto di bamboo,ecco come sono venute le tende terminate ,qui stanno prendendo un po' di sole per far meglio asgiugare il fissativo,praticamente i fusti di una si inchinano a quelli dell'altra tenda ,il più delle volte ho un sacco di menate quando faccio lavori simili ,ma di questi sono veramente soddisfatta ,hanno un aspetto fresco e leggero ed appese stanno veramente bene.
Particolare delle foglie
la chiusura a torretta con i bottoni( odio il velcro)notare la sciccheria ,spero che RE George non se ne abbia a male.
Vi annoio ancora con le olive,visto che la stoffa era tanta ,ho anche cucito delle presine ,siccome nella mia testolina malatissima sono convinta che la maggior parte degli aggeggi che ci tediano la vita siano progettati (male)da persone che non ne fanno uso ,la mia idea di presine da cucina è ben chiara ne servono di tre misure:
Grande ,per teglie e piastra da forno ,da usare assieme al guanto
Media,per padelle e pentole
Piccola per teiere caffettiere ed altre "iere"
inoltre a me piace cucinare ,come del resto a molte di voi e stare in cucina non lo trovo per niente sconveniente,mi fanno ridere le donne che non solo non sanno cucinare un uovo ma se ne vantano pure,non c'è nessuna emancipazione in ciò,solo tanta trascuratezza ,perchè diciamolo chiaramente qual'è il modo migliore per prendersi cura di un altro essere?
Sfamarlo è un rito ancestrale che ci portiamo dentro dalla notte dei tempi,anzi è proprio ascritto nel dna degli esseri viventi,anche tra gli animali ,salvo rare eccezioni come insetti e rettili,l'istino primordiarle è cibare i piccoli.
Nella nostra era pare che non sia così,ristoranti e fast food hanno sostituito la figura della donna in cucina e poi non lamentiamoci di problemi di relazione e mancanza di comunicazione in famiglia,come si può interagire nell'affollata sala di un fast food o trattoria ove ognuno prevarica l'altro con urli e discorsi che non vengono ascoltati ,del resto il cibo è anche un segnale di pace o guerra,se si è sereni si cucina con amore ed attenzione se invece si è alterati si bruciano le pietanze e si riufiuta il cibo.
Ua cosa che mi fa di norma perdere la testa è incontrare
 uomini che non solo sanno cucinare ma  lo fanno con passione e convivialmente,infatti ieri sera ai fornelli oltre alla scrivente elfa c'erano due baldi giuovini ,sebbene ci sia stata un'accanita discussione su quando è opportuno aggiungere il basilico al sugo di pomodoro e su questo argomento  le scuole di pensiero sono veramente troppe ,la serata è stata simpaticissima.
Io il basilico nel sugo lo metto a fuoco spento ,voi?

Puff Pufff Pantttt Pantttttttttttttt ho quasi finito di tediarvi.
Questi pizzi hanno un secolo,erano destinati al corredino del figlio della sorella di mia nonna ,furono realizzati in un convento sulle colline attorno a Firenze nel 1910 anno in cui si sposò appunto la prima sorella di mia nonna e con cui fino agli anni cinquanta gestirono qui in città un negozio di biancheria per signore,il negozio si chiamava "Cose Belle",non tutti i pizzi vennero usati e dopo non poche insistenze mia mamma me li ha ceduti (moltissssimo a malincuore)sebbene sia in realtà già miei ,come molte di voi sanno alle fanciulle si usa fare la dote,in biancheria per la casa ,or bene io ne ho un baule pieno ,ma non un baule micio micio bau bau,una sorta di catafalco lungo 1,60 per 90 cm di larghezza ed 80 di altezza (occupa un sacco di spazio che potrei usufruire in altro modo)stracolmo di tovaglie ,lenzuola,asgiugamani et varie ed eventuali ,rigorosamente realizzate a mano ,in parte da ricamatrici di altre epoche ed in parte dalla mia mamma.
Non ho mai avuto modo di usare nella ed anzi mi farebbe paura l'idea di mettere in lavatrice una tovaglia da trentasei posti in lino con pizzi così delicati e ricami ad intaglio.
Comunque di questi "scarti"il mio preferito è questo
ha un diametro di 5 cm e nonostante il lavaggio accurato porta il segno del tempo ,non so ancora come li impiegherò ,magari sul coperchio di una scatola rivestita da usare come portagioielli o vuota-tasche ?
Direi che non ci sta male e rispecchia il mio orrendo stile che è un po' una via di mezzo tra il bric-a-brac francese ed il minimalismo ascettico.
Queste collane corte ricordano un po' il medio oriente,infatti le ho chiamate ,sulla via di Damasco;no non mi sono messa a fare concorrenza allecreatrici di gioielli,sono un semplice esercizio di stile o se volete un po' di tempo lento dedicato  a creare  senza scopo alcuno se non appunto il piacere di realizzare lasciando correre la fantasia,sono tre una blu,una rosso pompeiano ed una viola(delle ultime due mancano le foto in quanto già partite)le ho realizzate come ringraziamento per tre clienti che hanno avuto fiducia in me ,le prime due sono state accolte con vera sorpresa ,spero lo sia anche la terza qui sopra a cui è abbinata la scatola più sopra .
Ora vi lascio ragazze,mi sono presa un paio di ore per questo post e non ho assolutamente voglia di rileggere,quindi scusate gli orrori in esso contenuti,non è per mancanza di rispetto nei vostri confronti,ma per semplice pigrizia e coerenza all'andamento lento.
Auguro anche a voi giornate tranquille,serene lente e con momenti da godervi appieno ed in totale amenità,con chi vi è più caro ed anche con chi tollerate poco del resto la vita è un fiume che scorre e porta via la rumenta,mentre a volte deposita preziose pagliuzze d'oro puro basta solo saperle cercare.

5 commenti:

  1. Mad ...sei una grande !!! ...ma quando hai scritto?... :) ma che bellissime cose??? :))e la tua teoria sulle presine m'è piaciuta tanto tanto...non c'ho mai pensato...non che passo molto tempo tra i fornelli (so cucinare) :)un bacio grande grande a TONTTTTT ...bellissimo il baffone della Zia Spezziam! abbraccio zamposo! ♥

    RispondiElimina
  2. wow ma quante foto in questo post!! oggi la connessione è ok e allora passo per un saluto e una coccola per tont!!

    bacioni eli

    RispondiElimina
  3. eilà ma come ho fatto a non vedere proma tutti questi capolavori, vabbè meglio tardi che mai
    e complimentoni e un grattino al tuo assistente

    RispondiElimina
  4. ciao mad ciao tont
    come state?? per noi vacanze finire, siamo tornati a casa!!

    bacioni a presto
    eli

    RispondiElimina
  5. Ehiiiii :))) dovete venire giù....!!! daiii Mad pensaci e ripensaci... :) qui sicuramente è un' altra cosa e "un'altra vita" ...!!!uuuhhh!...abbraccio zampix ♥

    RispondiElimina

Sussurri e chiacchere lasciati da altri elfi