sabato 24 luglio 2010

Tra oriente ed occidente :sulla via dello zen (o chan se preferite)

Non  ho amato  le calligrafie orientali,non perchè siano complicate ,ma perchè per una giovane (allora )occidentale i riti preparatori ,lunghi e laboriosi (più dell'esecuzione materiale in se )parevano una perdita di tempo ,quindi le ho sinceramente "studiate"con il bigino ,ultimamente invece sto rivalutando le culture orientali,tranne la pappa non riesco ad andare oltre il riso cantonese o il filetto di salmone (cotto)ed annegato nel wasabi,sebbene sia convinta che il cuoco del sushi bar il salmone me lo abbia cotto per pietà.
Ovviamente il mio interesse va alle scritture
 non che mi stia mettendo a creare opere d'arte ,diciamo che ho ripreso in mano i volumi di preparazione alla calligrafia cinese essa
 è un equilibrio di scrittura e pittura,se in occidente abbiamo abilissimi calligrafi che non sanno disegnare una zampa di mucca in oriente per un calligrafo è invece naturale saper fare le due cose .

Per questo quando mi è stato chiesto di decorare dei pannelli che serviranno come tende per un bagno,ho subito pensato ai bamboo(lo so pare esagerato fare dietrologia e speculazioni filosofiche su delle tende da bagno,ma del resto non è forse quello un luogo di meditazione ?),
l'esercizio di disegnare con pochi tratti di pennello decisi e sicuri le flessibili canne dei bamboo e le gli intrecci dei giovani rametti ,l'andamento asimetrico delle foglie è uno quattro saggi della cultura calligrafica cinese ,inoltre uno dei quattro tesori della scrittura cinese è proprio i bamboo,infatti come supporto primigeno per la scrittura venivano usate sezione di tronchi ed in seguito carta e stoffa realizzata con le sue fibre ,nonchè il manico dei pennelli è assolutamente in bamboo ancor oggi e tagliare la canna per realizzare scritture occidentali la prima cosa che ho imparato in seguito imparai anche a preparare le penne d'oca ,ma tutto ciò è un'altra storia.


Quesro è il primo passo( i primi 50 cm di 200),avendo un piccolo boschetto di bamboo nel giardino di mio zio,posso perdermi nella contemplazione delle foglie e rendere il più veritiero possibile il disegno .


(do 'u tink 'm sexy?)

Una mano anzi una zampa per raggiungere lo zen ,me la da anche il mio assistente di studio,prima la congiuntivite ,poi la gastrite ed in ulytimo l'otite abbiamo fatto tris,lasciamo perdere la quarta patologia in "ite"e i vets sono stanchi di vedere i nostri musi in ambulatorio .
A causa della gastrite ,il piccolo ha perso l'appettito ,lo so che è bello in carne e qualche giorno senza cibo non gli fa male,ma essendo appunto grosso non può rischiare di restare troppo a lungo con lo stamaco vuoto rischiando una torsione intestinale,quindi ho dovuto imboccarlo(scoprendo che non mangiava perchè desiderava essere servito -no comment)quindi :
"Prendi una crocchetta dalla ciotola-metti la crocchetta in bocca a Tont .prendi una crochetta dalla ciotola...."
ecco per parecchi giorni quello è stato il mio mantra mattutino e serale ,mi mancava la hachimaki quale simbolo di dedizione e perseveranza ....come in Karatè Kid ,ricordate "metti la cera-leva la cera ".

Ieri sono stata fuori casa da prima dell'alba a notte inoltrata e la pappa l'ha mangiata da solo senza fare storie ,tra l'altro

mi è capitato di trovare queste tre bandanna e infoltire il cassetto dedicato a sciarpe&Co.
 la mia parrucchiera è in ferie,mi tocca lavarmi i capelli da sola ...ho i capelli ricci e per giunta tagliati
abbastanza corti da un paio di mesi  per cui la chiona è praticamente ingestibile (Cri da sempre mi appella MEDUSA , mai come in questi giorni nomignolo è più azzeccato)riesco a tenerla a bada appunto usando un bandanna come fascia .

Il nostro preferito rimane però questo e dico nostro,non perchè il vento mi ha spazzato via l'ultimo neurone rimasto,ma perchè il mio cantamarro pretende di avere il suo bandanna alk collo ...per far "pandan"con la mamà.


infatti oggi ha sfoggiato questo nero a fiori grigi


Ed indovinate cosa guarda con tanto interesse ...la ciotola della pappa che è tornata la sua migliore amica ,mentre sullo sfondo abbiamo sempre traccia di oriente e
quindi non posso che salutarvi con un Giappo

Mata Aimashou!

(letteralmente Arrivederci ,ma inteso come Rivediamoco presto ).

martedì 20 luglio 2010

Premi

Vorrei innanzi tutto ringraziare Francesca per aver pensato a me per il premio incantesimo ,ma mi scuso se non lo pubblico e non passo ad altre il premio,il motivo è abbastanza semplice mi inquietano un po' le catene e inoltre mi parrebbe brutto dover scegliere tra i vari blog che seguo;del resto trovo che ognuna di voi abbia una sua particolarità che la rende unica e distingue dalle altre ,leggervi è sempre un piacere così come un piacere è scoprire le vostre creazioni ed i vostri flash di vita,spero che sia per voi un piacere anche passare da me per i medesimi motivi .
Continuo a seguire anche i blog di chi scopiazza spudoratamente senza citare la fonte da cui ha preso l'idea o copiato paro paro,non lascio commenti acidi o inizio una faida ,in parte perchè ritengo che copiare sia una forma di ammirazione e in parte perchè la mia vena creativa non si è ancora esaurita e credo che le idee continueranno a venire a farmi visita ancora per un po' ,come ho già scritto del resto non pubblico granchè poichè lavoro per la maggior parte su commissione ed i clienti non sempre hanno piacere di vedere cose loro in giro ,ciò che pubblico è fatto di norma per uso personale e se volete trarne ispirazione mi accontento di un commento di ringraziamento .

Il premio quotidiano che più apprezzo sono le vostre visite e poter intrattenere una piccola corrispondenza con parecchie di voi che a volte si ferma a qualche sporadico commento (ma il tempo lo so bene quanto sa essere tiranno )oppure mail private in cui c'è più tempo e spazio per raccontarsi .
Inoltre ieri è stata una giornata un po' sbilenca ,mi trascinavo appresso un magone infinito ,recentemente ho perso un amico ,un amicizia di quelle che anche se non ci si sente tutti i giorni ,ci si vuole bene comunque e rivedersi anche a distanza di tre -quattro mesi annulla le distanze e si fanno le ripetizioni del tempo perduto ,Francesco era una persona pacata ,anche snob ma senza albagia alcuna ,viveva per lavoro in giro per il mondo ma se per caso era in città nei dintorni di una ricorrenza che mi riguardava potevo senz'altro attendermi invito a cena o pranzo in un posto assurdo e sicuramente misconosciuto al mondo,mi sono sempre chiesta come riuscisse a scovarli e fiori costossisimi quanto effimeri poichè come mi ripeteva spesso :
" A che serve un amico se non festeggia degnamente con cose futili una bella ragazza "!
Chi non mi conosce potrebbe pensare che tenessi a questa decennale amicizia solo per queste cose materiali,invece non è cosi cena e fiori assurdi erano la cornice che lui dava alla sua compagnia preziosa come un quadro d'autore ,con i soui consigli e le sue parole ha sempre saputo rendermi lievi tante pene ,bene ieri mattina pensavo che il 22 ricorre il mio onomastico e che tra l'altro festeggio anche come secondo compleanno poichè otto anni fa ,proprio il 22 Luglio uscivo dall'ospedale dopo esserci rimasta per quatttro mesi ed all'improvviso mi è venuto questo pensiero ,niente più momenti"ASSURDI"con Fran .
Il magone si è stemperato in un paio di sorrisi quando aprendo la posta ho trovato una mail deliziosa da parte della mamma di Cathy, se pensate che la nostra fata sia una persona speciale leggendo le parole della sua mamma capireste sicuramente da chi ha preso ,inoltre Antonella la mamma degli antouche più belli del Ticino mi ha premiata con un premio (quello la sopra) ad personam realizzato da lei ...

Ecco questi sono i premi che mi piacciono ,le vostre parole ,lo scambio di opinioni e premi pazzerelli rendono più luminosa una giornata e portano il sorriso nel cuore .

sabato 17 luglio 2010

E sono tre

Anni di convivenza con il mio botolo peloso ....mica rose e fiori,però tirando le somme direi che sono più i giorni positivi che non quelli negativi e se vi sembro noiosa a parlar sempre di Tont ecco cosa scrissi un po' di tempo fa in merito :

"Non trovo nulla di disdicevole nell'acquistare un cane oppure un gatto purchè lo si ami e lo si rispetti,quello che deve essere chiaro è che non si può comprare l'amore che ci danno e nell'addottare un cane c'è un piccolo valore aggiunto ,che ancora non so definire ma non per questo fa sentire chi lo fa più fighi,adottare un cane sbilenco ha un valore ancor più aggiunto,perchè lo ameremo sapendo che potrà avere qualche problema di salute e dovremo difenderlo dalla pietà o dallo scherno.


Nel caso di Tont ho il cuore in gola ad ogni crisi epi,riesco a perdere dieci anni di vita per una gastrite,perchè è un gigante ma è anche delicato,ma quando mi dicono che è il mio cane ne sono orgogliosa,perchè educarlo non è stato facile,perchè ho passato mesi in cui era ingestibile,probabilmente non avendo avuto le cure parenterali era una testa calda,mi sento responsabili della sua vita due volte;mi sento responsabile perchè nell'attimo in cui l'ho preso tra le mani sapevo che sarebbe stato per sempre(così come è stato per tutti gli altri miei compagni di vita pelosi) e che non posso esimermi dal fornirgli cibo ,cure e amore nel migliore dei modi,ma la responsabilità è doppia perchè mi è stato affidato dai miei vet,credo che non lo avrebbero dato a chiunque e non posso tradire la fiducia accordatami,anche se come è nelle migliori tradizioni dei "figli viziati"quando si comporta male è il "TUO CANE VIZIATO" mentre le volte in cui è adorabile gli zii vet lo guardano facendo le pupille a cuore e mi dico "ma come è bello/bravo/simpatico il NOSTRO tont".

A volte incontro persone che pur possedendo un beniamino ,mi guardano con compatimento quando parlo di lui ,dicendo che dividr davvero la giornata con me(sono fortunata in questo senso,potendo fare un lavoro che mi permette di essere a casa e di poterlo portare con me in caso diincursioni alla ricerca di particolori cose,sebbene a volte non ci siano molto di cui gongolare sotto il profilo economico)leggo nei loro occhi ed a volte sento dalla loro voce il compatimento per questa povera donna di mezza età che ha solo un cane cui aggrapparsi,forse è vero ma rendere BB felice mi rende felice e gli amici quelli che mi fanno stare bene,quelli che mettono pezze calde sulle mazzate e cerottini sulle smagliature dell'anima ci sono anche se lontani ed essere nel cuore di qualcuno ed avere qualcuno nel cuore è cosa rara.

Quindi buon terzo anniversario impiastro peloso e brontolone !!!!!

martedì 13 luglio 2010

Se dico olive a cosa pensate ?

Non vale rispondere al "Tuscany Wedding"di farmville perchè mancano i tartufi ed il latte di capra e sinceramente abbinare i tre ingredienti per un leggero pranzo estivo la vedo dura .

A me "olive"richiama alla mente uliveti in prossimità del mare ,un bagno rinfrescante e poi un pranzo in giardino,menù mediterraneo ovviamente ,quindi che ne direste di bruschette con il pomodoro fresco,olio evo  e basilico ,insalata caprese con aggiunta di olive tagliate sottili e verdure grigliate ?

Purtroppo non ho mare ,uliveti vista mare  e nemmeno un giardino con pergolato sotto cui apparecchiare la tavola,però ho la tovaglia adatta all'occasione !!!!!

La tovaglia non è mia ma credo che chi l'ha commissionata non se ne avrà a male ,quindi occhio a non rovesciare il pomodoro o il vino !
I committenti sono una coppia  che  sta risistemando casa e con fiducia mi hanno chiesto consigli su alcuni dettagli ,per me è sempre un piacere realizzare lavori personalizzati anche se difficilmente li pubblico qui,vuoi perchè mi dimentico di chiedere il permesso  (anche se il lavoro eseguito è frutto del mioingegno proprietario ne è comunque chi paga il lavoro) vuoi perchè non amano vedere qualcosa di loro proprietà (appunto)sul web oppure perchè non sanno cos'è un weblog.
A  me va bene in ogni caso ,non è un problema ,innanzi tutto la correttezza verso i miei clienti cui sono grata per la fiducia che mi accordano e perchè grazie a loro posso svolgere un lavoro che mi piace e  su questo tema ci sarebbe da aprire un lungo dibattito che parte dall'artigiano che ti risponde "non si può fare"al proprietario di bottega scorbutico.

La tovaglia non era in programma è uscita fuori questa stoffa sabato mattina nel negozio di stoffe in cui mi servo di solito,devo dire che l'avevo già vista in precedenza,ma non l'ho mai considerata più di tanto ,invece avendo un obbiettivo su cui lavorare è diventata oggetto dei miei pensieri non tanto la tovaglia in se che son giusto quattro cuciture ,la sfida creativa era nei tovaglioli.....impossibile metteree le iniziali poichè in famiglia ce ne sono due simili ed il nome per intero mi faceva un po' asilo ecco venirmi in aiuto il cotone in quei colori che tanto amo ed infatti si abbinano perfettamente ,ogni commensale potrà scegliersi il tovagliolo in base al colore ,direi che è ne è uscita una cosuccia carina  ed  originale ,del resto manca il mare ma non siamo proprio città città ipercostipata ,siamo già campagna ed abbiamo evitato lo stile country che sta tanto bene in Virginia ,oklaoma etc oppure sulle alpi ma non in un paese mare sole e OLIVE !

P.s ma voi sapete che anche le fatine hanno una beauty farm tutta loro ?


Alla mia BigLove era occorso un incidente mentre se ne stava tranquillina all'interno di quella specie di trolley a spalla che continuo a chiamare borsa ,deve essersi scontrata con il mega quaderno ad anelli che fa da agenda,segnaappunti etc etc ovviamente come ogni clinica di bellezza che si rispetti è in Svizzera e li opera un efficentissima ed acuratissima dott.sa ...ma uf sempre a fare le spie queste fatine !!!!!
La dottoressa mi dicono è un po'  bislacca ,sarà ma sicuramente geniale e generosa ,grazie Cathy per ilpaziente lavoro di restauro e per la nuova amichetta,sei una faterella maghella .

P.s appena liberate dalla plastica a bolle,le cialtroncelle si sono fiondate a prendere il sole tra le portulache rosa,per non sentire troppo la mancanza di casa bislacchi ,i suppose, e la nuova amichetta l'ho battezzata allegriatraifiori,ha infatti un faccino più che allegro,direi ha un che di biricchino che fa presagire tante avventure .....

giovedì 8 luglio 2010

Transformer



Oh che il caldo mi abbia  bollito l'ultimo neurone rimasto ?
Oppure mi sto rivendo tutti i cartoni animati di ufo Robot,Goldrake e via dicendo ?
Uhmmmm.ok confesso mi sto ripassando i mitici robot transformer ,diciamo che è anche una necessità,insomma una roba educativa in caso mi trovassi a parlare con i puffi quatrenni posso fare la "zia"figa che conosce i vecchi cartoons ,come giro io la frittata a mio favore nessuno eheheheh...!!!!

Il primo ufo transformer è il basilico ve lo ricordate qualche post più sotto mentre cresceva ,ieri in joint venture con la mia mamma abbiamo messo in opera i primi vasetti,io ho colto le tenere foglioline ,ho sterilizzato i vasetti,tagliato e crochettato il vestitino ,perchè a me i vasetti nudi non piacciono soprattutto se poi li regalo .
Poichè con i vasetti in vetro ho un pessimo rapporto ,fichi sotto sciroppo hanno insegnato molto ,ho rivestito la base con una pantofolina in corda da pacchi lavorata all'uncinetto e con quel enorme copricapo sembra uno sceicco un po' fru-fru tra gli altri vasetti ancora ignudi nel ripano basso del frigorifero.




L'altro transformer o forse le si addice meglio il termine transgender ,nel senso che sarebbe un ranocchio che vuole imitare un porcospino .
E' stata un idea veloce e facile di un paio di mesi fa ,dei bambini volevano preparare un regalino per la festa della mamma,tra l'altro ho così scoperto che a scuola non si preparano più i regalini per la festa della mamma e del papà,con la scusa che ora ci sono le famiglie allargate e molti bambini hanno la mamma e la compagna nuova del papà e viceversa ...a me sembra una scusa cretina la mamma ed il papà sono unici !
Comunque pensa e ripensa ed essendo da poco passata pasqua avevo ancora in giro le ovette di polistirolo e con due ritaglini di stoffa e due palline gli ho fatto realizzare un puntaspilli,ribattezzato da loro "RANOSPINO".
Quello nella foto lo hanno fatto per me,che carini vero ?
(la stoffa a righe dopo averla cercata per valli e monti ,mi seviva come fodera per una borsa ,la mia spacciatrice di tessuti me ne ha trovata circa un km e la spammo ovunque,tra l'altro è puro lino )

il mio assistente di studio ,da un po' diserta l'atelier (è esposto ad ovest e decisamente troppo caldo per lui)ma è anche in "malattia"quindi giustificato,ha una fastidiosa congiuntivite con due applicazioni giornaliere di collirio e l'altra mattina eccitato dall'arrivo di un pacco ha appoggiato la zampina destra su una punta del cancello ,ha strepita per un quarto d'ora abbondante,il tempo di raggiungere l'ambulatorio veterinario ed una volta li era passato tutto ,appoggiava anche la zampa,comunque per scrupolo è stato controllato e pare che non si sia fatto nulla ,la mamy(io)ha però perso due o tre annetti di vita .
Lui giustamente ad ogni applicazione di cattivissimo collirio fa il cucciolo afflito da atroci dolori e per tanto si prende un sacco di coccole e vizi extrta da tutti i suoi amici umani .
Anche se in anticipo vi auguro un buon week-end di sole-mare-montagna-lago-collina o semplicemente in totale relax a casa vostra .


martedì 6 luglio 2010

Riunione di condominio


L'assemblea delle cinque e 27 ha visto presenti la quasi unanimità dei volatili qui residenti,mancavano all'appello i signori civetta bianca avendo fatto il turno di notte !
Carina vero la riunione dei nostri rondoni ,dalle tre del mattino a mattinata inoltrata è tutto un cip e cip ,rimbecchi e rimbrotti ,allineati pure loro alla litigiosità indotta dal caldo ?
Spero di no,non vorrei ritrovarmi come nel famoso film di Alfie ,ve lo ricordate ?
Comunque qu i volatili spadroneggiano ,al mattino vengono anche in cucina per procurarsi la colazione ed inverno li nutro con un'ampia varietà di semi,infatti abbiamo passerotti decisamente obesi che riescono a terrorizzare anche il mio peloso "Puppy"aka bigbufalo Tont.
Sicuramente il moltiplicarsi di mici sbilenchi non li spaventa per niente ,infatti il micio ora è diventato nero su fondo bianco ,l'altro dove sarà mai finito ?
Eccolo sulla borsa"D'A-MARE".
OPSSSSSSSSSSSS  che ci fa un'altra fatina elvetica a elf -town?

Ed un'altra ancora ....?

Soluzione 1:Ho deciso di scopiazzare la fata originale e scipparle anche il nome che tanto lei è oltre confine e non lo sa (Acqua )
Soluzione 2:La fata originale (essendo appunto una fata) nottetempo si trasporta nella mia stanza da lavoro e mi lascia le sue creaturine (Acqua-Acqua)
Soluzione 3:Sono la sua fan numero uno e l'ho rapita (Acqua-Acqua profonaaaaaaaaaaa e qui c'è una citazione da un'altro libro e film di S.King)
OPPURE ...

Compie gli anni una persona veramente speciale per me ed a chi potevo commissionare un regalo speciale se non ad una fata dalle mani ,dal cuore e dall'animo speciale?
Ed ecco il gioiello da borsetta tri-gri "TANTO-AMORE" dedicato a Cristiana,all'amore della sua vita Maria Rachele ed alla sua passione per i mici .

Ecco svelato il proliferare di gatti e creaturine fatate qui nel cerchio ,uff che fatica tenere i segreti ora corro a togliere il bavaglio a tutti i miei elfetti ,sono dei pettegoli incredibili non potevo permettere loro di svelare i misteri prima del tempo ,speriamo non siano troppo offesi !